BLOG - Veronica Boni Fotografia

Vai ai contenuti

Doveva essere un Newborn ma alla fine..

Veronica Boni Fotografia
Martina è nata circa a metà Marzo, proprio quando è scoppiata l'emergenza Covid. Doveva essere un servizio fotografico Newborn, fatto tra il quinto e il quindicesimo giorno di vita della piccola, ma si è trasformato in un servizio "Baby" con una polpetta di due mesi.
Si può pensare che non cambi nulla, dopo due mesi di vita. In realtà, nella fotografia newborn cambia proprio tutto!
Il servizio fotografico newborn viene fatto entro le due settimana di vita per vari motivi. Tra questi, l'assenza del ritmo del sonno per il neonato (che dorme sempre ed è ancora "stanco" dall'enorme sforzo per venire al mondo!), la dimensione e l'elasticità del corpo (che permettono di realizzare le pose newborn). Inoltre, sempre teoricamente, nei primi 15 giorni di vita la piccola non ha ancora le colichette che la agitano e sopratutto la innervosiscono.
Andando verso il primo mese di vita, la neonata inizia a stabilire un ritmo del sonno e ad essere più curiosa del mondo circostante. Di conseguenza, in ambienti nuovi raramente prende sonno facilmente perché vuole rimanere sveglia e attenta a ciò che le accade intorno.
Michela, la mamma di Martina, è venuta a trovarmi in studio la settimana prima della data presunta del parto. Che dire? In forma smagliante e tenuta sportiva, è arrivata da sola pronta per prenotare il servizio newborn. Durante l'appuntamento mi ha raccontato che la sua gravidanza è stata la maternità ideale: nessuna nausea, sempre in forma smagliante e con pochi gonfiori.
Dopo una settimana dal nostro incontro è scoppiata l'emergenza Covid e Martina è venuta al mondo: una pupetta veramente meravigliosa e davvero buonissima. La neonata più dormigliona che ci possa essere!
Ricevuta la notizia della fase 2, io e Michela ci siamo subito sentite per organizzare il set fotografico. Martina non si è smentita: uno zuccherino dolce dal primo momento. Abbiamo iniziato con alcune foto da sveglia, dove Martina era impegnata ad osservare l'ambiente nuovo dove la mamma l'ha portata. Michela è una mamma bravissima e mi ha aiutata durante tutto il set! Sia per posizionare Martina che per sistemare i vari props durante gli scatti! Finora eravamo tre donne e una macchina fotografica ma, verso fine servizio, si è aggiunto un fondamentale membro della famiglia: un dolcissimo cagnolino di nome Hachi. Dopo aver preso confidenza con lo studio e con me, quando meno ce lo aspettavamo Hachi si è avvicinato a Martina (bella addormetata in una cesta) per baciarla tutta!

Avendo un cane e due gatti, penso che gli animali siano parte delle nostre famiglie e che manchi loro solo la parola per potersi sedere al tavolo con noi a pranzo! Quando una cliente mi domanda se è possibile fare qualche scatto anche con il cagnolino, sono la persona più felice del mondo!
Insomma: foto, coccole e ciotola di acqua sono sempre pronti per loro!


Sei curioso di sapere qualche informazioni in più su servizi fotografici quali maternità, neonato, bebè e famiglia? Scrivimi e sarò lieta di poter rispondere a qualsasi domanda!



Torna ai contenuti